Chi Siamo‎ > ‎Dettaglio Corsi 2016‎ > ‎

Leggere, tra parole sacre e profane: Cristina Calì

 
 

LEGGERE, tra parole sacre e profane

 

Laboratorio di Lettura Teatrale

a cura di Cristina Calì

 

Bagni Froy, 11-18 agosto 2012

 

 

Il laboratorio proposto è uno spazio-tempo in cui esplorare diversi aspetti della lettura ad alta voce, dal suono all’articolazione, dall’espressione emotiva agli elementi tecnici, facendosi aiutare da testi molto diversi tra di loro, andando a cercare dentro di noi le emozioni che essi sanno risvegliare, contaminandole tra di loro, per scoprire anche l’espressività e “le voci” che custodiamo dentro e che non sempre il nostro quotidiano ci stimola a far emergere.

 

E’ rivolto a persone alle prime armi con la lettura ad alta voce o ad appassionati di lettura; a chi si trova a leggere nell’ambito della propria professione o a lettori liturgici che proclamano dall’ambone la Parola di Dio; a chi ama leggere a bambini e ragazzi o - semplicemente - a curiosi della ricchissima capacità comunicativa della parola.

 

Potranno essere utilizzati “testi sacri e profani”, drammatici o divertenti, poetici o tecnici - anche proposti dai partecipanti - in letture di gruppo, sottogruppo e individuali.

 

 

 

Cristina Calì, attrice e formatrice teatrale.

Si laurea in Lettere moderne e si specializza in una scuola triennale sul Teatro degli Affetti.

Fonda nel 1997 l’associazione ArtEventualeTeatro di Brugherio (MB).

Conduce e supervisiona da quindici anni laboratori teatrali e percorsi formativi, per bambini, ragazzi, adulti, collaborando con diversi enti e istituzioni pubblici e privati.

Crea spettacoli per bambini e adulti nell’ambito di una costante ricerca teatrale, a cui unisce da alcuni anni la passione per i colori ad acquerello, aprendosi a nuove strade comunicative.

 

Comments